Contatti

Obisk%20regenta%20aleksandra%2c%2029.%206.%201920%2c%20celje%20%28muzej%20novej%c5%a1e%20zgodovine%20celje%29.%202

Buči, buči morje Adrijansko

La mostra narra la storia degli sloveni dal litorale Sloveno che si sono trasferiti a Celje dopo la prima guerra mondiale. Originariamente era in allestita nella galleria del Museo di storia contemporanea di Celje, con cui hanno segnato il centenario della fine della prima guerra mondiale al museo. Come mostra temporanea sarà esposta nel museo regionale Goriški muzej per circa un anno.

La mostra offre una panoramica delle conseguenze di lungo termine dei radicali cambiamenti politici e sociali nazionali che hanno colpito i membri di quelle nazioni che, ai sensi del Trattato di Rapallo (1920), rimasero separate dalla madrepatria e sottoposte a gravi danni culturali, politici ed economici fatti della maggioranza al potere.

Il nucleo museologico e narrativo della mostra sono le storie di ventuno famiglie che lasciarono le loro case nel litorale, arrivarono in Stiria e rimasero nel nuovo ambiente, che le adottò e divenne la loro nuova casa.

Buči, buči morje Adrijansko

La mostra è accompagnata da un catalogo commemorativo che contiene, tra le altre cose, le storie e le foto di venti famiglie, materiale di propaganda dell'epoca e un testo di accompagnamento che delinea i tempi successivi alla fine della prima guerra mondiale.

Obisk regenta Aleksandra, 29. 6. 1920, CeljeOb obisku regenta Aleksandra v Celju (29. 6. 1920), so Primorci opozorili na vprašanje italijanske zasedbe ozemlja. Deklica iz tržaške okolice mu je v imenu primorskih beguncev podarila šopek s črnim trakom in napisom Trst – Gorica – Istra (Muzej novejše zgodovine Celje).

Luogo: Castello di Kromberk

Dal: 18 mag 2020
Al: 11 mag 2021